24 marzo 2010

Il sogno e la sua storia

Al sogno appartiene un'impronta genetica e storica, ma esso è anche e soprattutto la memoria dell'individuo che permane oltre le cancellazioni imposte dalla necessità di selezionare le esperienze per sopravvivere agli ingorghi della realtà.

«Questo libro è un discorso organico che si stende sopra i millenni della storia e gli spazi della terra e li accomuna oltre le diversità così come a tutti gli uomini è comune l'esperienza del sognare».


Alla introduzione storica che spazia dall'antichità ad oggi, si aggiungono alcuni casi clinici di analisi del rapporto tra sogno e transfert.

Mauro Mancia, gia' direttore del Centro di ricerca sperimentale sul sonno «G. Moruzzi» e membro ordinario con funzioni di training della Società psicoanalitica italiana. Tra i suoi scritti più noti: Il sogno come religione della mente (1987), Nello sguardo di Narciso (1990), Dall'Edipo al sogno (1994), Percorsi. Riflessioni sulla psicanalisi contemporanea (1995), Sonno & sogno (1999). Per Marsilio ha curato con M. Grieco i volumi di Gerolamo Cardano Sogni (1993) e Sul sonno e sul sognare (ed. tascabile 1996).

Mauro Mancia,
Il sogno e la sua storia
(Dall'antichita' all'attualita')
elementi Marsilio
Venezia, 2004

Nessun commento: