27 giugno 2009

Uomini e donne



"... La razza umana è iniziata da una «lei», e per 50 mila anni la donna è stata sacra.
Quel che è successo poi lo racconta un saggio di Rosalind Miles, Elliot edizioni, 2009.

Il cromosoma Y che fa di un essere umano un maschio, è considerato da alcuni scienziati un errore genetico, «una X deforme e spezzata». È assodato che la razza umana comincia con un ominide femmina, madre di tutti gli esseri umani esistenti, sorgente di tutti i geni e vissuta in Africa 300 mila anni fa.

Nel 1848 la signora Dawson chiese il divorzio: il marito l'aveva tradita e violentata, L'Alta corte di giustizia inglese respinse la richiesta perché «non può nutrirsi dubbio alcuno sul predominio generale che la legge d'Inghilterra attribuisce al marito sulla moglie: egli può tenerla con la forza e gli è consentito picchiarla».

Compiti della donna nell'Età della Pietra: raccolta del cibo, cura dei bambini, lavorazione delle pelli, cucina, fabbricazione di oggetti di ceramica, intreccio di erbe, canne e corteccia per costruire canestri, fabbricazione di ripari (temporanei o permanenti), 'costruzione di utensili (spatole di pietra per raschiare le pelli e lame per recidere i tendini degli animali e lavorare gli indumenti), utilizzo medicinale di piante ed erbe. Nell'Età della Pietra le donne producevano fino all'80% del cibo assunto ogni giorno dalla tribù. A quel tempo, il rapporto tra il lavoro svolto dalle donne e quello svolto dagli uomini era di 5 a 1.

Le donne oggi costituiscono un terzo della forza lavoro nominale nel mondo, percepiscono soltanto il dieci per cento del reddito mondiale e possiedono solo l'un per cento della proprietà.

La donna fu sacra per almeno 25 mila anni o forse 50 mila. Il Punto è che non s'era messo in rapporto l'atto sessuale con la riproduzione, e le gravidanze parevano fioriture spontanee del misterioso essere femminile. Ancora oggi certi aborigeni australiani credono che nelle pozze d'acqua o nei tronchi degli alberi vivano spiriti bambini, i quali s'infilano nel corpo delle donne, gonfiandolo...

«La donna non è fatta a immagine di Dio, mentre l'uomo soltanto è l'immagine di Dio» (Sant' Agostino). «Gli uomini hanno autorità sulle donne poiché Dio ha preferito alcune creature ad altre!» (Maometto). «L'uomo è paradiso, la donna inferno» (proverbio arabo), «Dio formò il suo corpo perché appartenesse a un uomo, perché avesse figli e li allevasse!» (Lutero). «Presto sposa e presto morta» (motto delle donne indiane).

Nella Cina prerivoluzionaria l'uomo che si rifiutava di picchiare la moglie ogni sera poteva essere gettato nelle prigioni sotterranee dal magistrato locale o dal padrone delle terre. "

fonte:
G. dell'Arti, recensione del libro: Chi ha cucinato l'ultima cena? di Rosalind Miles, Elliot, pagg. 448, euro 18,50

Nessun commento: