1 giugno 2009

Le disfunzioni sessuali

Nella quarta edizione del DSM-IV le disfunzioni (problemi) sessuali vengono definite come disturbi del ciclo di risposta sessuale oppure come rapporti sessuali dolorosi.


Vengono elencate sette principali categorie di disfunzioni sessuali:

1) disturbi del desiderio sessuale,
2) disturbi dell'eccitazione sessuale,
3) disturbi dell'orgasmo,
4) disturbi da dolore sessuale,
5) disfunzione sessuale dovuta a una condizione medica generale,
6) disfunzione sessuale indotta da sostanze,
7) disfunzione sessuale non altrimenti specificata.

È utile considerare le disfunzioni sessuali come disturbi correlati a una particolare fase del ciclo della risposta sessuale.
In questo modo, i disturbi del desiderio sessuale sono associati alla prima fase del ciclo di risposta, nota come fase I, o fase del desiderio.

Le disfunzioni sessuali possono essere sintomatiche di problemi biologici (biogene) o di conflitti intrapsichici o interpersonali (psicogene), o di una combinazione di questi fattori.

La funzione sessuale può essere negativamente influenzata dallo stress di qualsiasi genere, da disturbi emozionali, oppure dall'ignoranza della funzione e della fisiologia sessuale.

La disfunzione può durare tutta la vita o essere acquisita - cioè, svilupparsi dopo un periodo di normale funzionamento. La disfunzione può essere generalizzata o limitata a uno specifico partner o a una certa situazione.

Nel considerare ciascun disturbo, il medico deve escludere una patologia acquisita e l'uso di sostanze farmacologiche che possono spiegare o contribuire alla disfunzione.

ICD-10

Secondo la decima revisione dell'lnternational Statistical Classification of Diseases and Related Health Problems (ICD-10), la disfunzione sessuale è definita come l'incapacità di una persona di "partecipare a una relazione sessuale come vorrebbe".

Questa disfunzione si esprime in vari modi: come una mancanza di desiderio o di piacere o come una incapacità fisiologica ad iniziare, mantenere o portare a termine un rapporto sessuale completo.

Poiché la risposta sessuale è psicosomatica, può essere difficile determinare "l'importanza relativa dei fattori psicologici e/o organici".

La disfunzione sessuale, così come la mancanza di desiderio, può manifestarsi sia negli uomini sia nelle donne, ma più spesso le donne si lamentano della "qualità soggettiva" delle esperienze piuttosto che del "fallimento di una specifica risposta". L'ICD-10 consiglia di guardare "più lontano del sintomo presentato per trovare la categoria diagnostica più appropriata".

nel sito:
la sessualità normale
psicodinamica delle disfunzioni sessuali
terapia delle disfunzioni sessuali
farmaci antidepressivi e disfunzioni sessuali

Nessun commento: