14 marzo 2009

Disturbi alimentari tra i giovani

Anoressia e bulimia sono in Italia la prima causa di morte per malattia tra le giovani tra i 12 e i 25 anni.

A segnalare la crescita esponenziale dei casi è la Società italiana per lo studio dei disturbi del comportamento alimentare. Trattamento sanitario obbligatorio (Tso) per i casi più gravi di anoressia. È una delle ipotesi nell'ambito della revisione della legge 180 sull'assistenza psichiatrica. Ne danno notizia quasi tutti i principali quotidiani nazionali.

L'anoressia è in crescita anche nell'età pediatrica, l'ipotesi di Tso è un'applicazione specifica così da prevedere la disponibilità di accoglienza in centri specializzati.

I disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono patologie in continuo aumento e talora estremamente gravi. Sono patologie invalidanti, con un elevato indice di mortalità. Il rischio della cronicizzazione è forte, con l'insorgenza di complicanze sia mediche che psichiatriche: la mortalità per suicidio o per complicanze medico-psichiatriche conseguenti la malnutrizione è del 10% a dieci anni dall'esordio e del 20% a venti anni.

Fonti:
Corriere della Sera
Il Messaggero
La Repubblica
La Stampa

Nessun commento: