11 febbraio 2009

Idratazione e nutrizione, una legge inutile sul testamento biologico

Dopo il discutibile balletto dei giorni scorsi, il governo ha rinunciato al disegno di legge presentato in extremis per fermare lo stop all'idratazione e all'alimentazione di Eluana Englaro.

Riparte dal testamento biologico, ma con una grave condizione di fondo. Il testo del ddl ora all'esame considera infatti nutrizione e idratazione forme di sostegno vitale e atti eticamente e deontologicamente dovuti (quindi non atti medici), con una interpretazione francamente quanto mai discutibile. E quindi anche quando si è nel pieno delle proprie capacità di intendere e di volere non si potrà fare alcuna disposizione su questa materia. Tutti i quotidiani nazionali ne danno notizia.

«Seguiremo l'iter e rispetteremo l'intesa sulla legge - spiega il ministro del Welfare Sacconi - entro due settimane si parte in aula e poi sarà il presidente a fissare i tempi certi. Dopo il via libera dell'aula del Senato il disegno di legge dovrà passare alla Camera e impiegherà non meno di una decina di giorni per essere approvato. E quindi per introdurre il testamento biologico bisognerà attendere almeno un mese».

«Ho sostenuto fin dall'inizio - dice con voce profonda il professor Umberto Veronesi, senatore Pd - che questo dramma non sarebbe accaduto se avessimo avuto un documento scritto da Eluana, se fosse stato disponibile il suo testamento biologico. Se vogliamo che una vicenda così dolorosa non si ripresenti l'unica strada è dotarsi di una legge sul testamento biologico. Questa vicenda ci ha dimostrato quanto la tecnologia medica possa invadere la nostra vita.

Sono d'accordo con il filosofo cattolico Giovanni Reale quando vede nel caso di Eluana "un abuso da parte di una civiltà tecnologica che vuole sostituirsi alla natura", quando avverte che "si è perduta la saggezza della giusta misura".
Perché il testamento biologico è utile a chi non vuole una vita artificiale.

L'idratazione e l'alimentazione forzata sono esattamente ciò che rende possibile la vita artificiale. La legge proposta enuncia un obiettivo, ma rende impossibile realizzarlo.

Una legge che si autocancella, assurda e inutile».

link nel sito: testamento biologico

Nessun commento: