19 dicembre 2008

Male di miele sull'anoressia mentale


Selezioni sul web per il lungometraggio "Male di miele" del regista Marco Pozzi. Un film sull'anoressia, malattia che il regista vuol far conoscere al grande pubblico. La storia parla di un'adolescente, Sara, che vive in una famiglia medio-borghese e che a scuola è la più brava. Improvvisamente, però, qualcosa si incrina. Prima una dieta ferrea, poi il rifiuto del cibo e, infine, l'anoressia.

Per scegliere i protagonisti, il regista si è affidato ai social network Facebook e My Space, grazie ai quali gli aspiranti attori si sono potuti iscrivere alle selezioni.

Pozzi, che si è avvalso della collaborazione dell'Associazione per l'Anoressia e la Bulimia (Aba), ha spiegato al Corriere.it: "Abbiamo seguito alcune sedute di psicoterapia sia nella sede di Torino, che in quelle di Milano e anche al Niguarda. La protagonista nel corso della lavorazione dovrà dimagrire di tre chili, ma sarà seguita da una nutrizionista. Se dovessi accorgermi che una candidata, anche perfetta per il ruolo, potrebbe ammalarsi, non la farei recitare".

"Io non avrò un occhio voyeuristico - ha detto Pozzi - non andrò a guardare l'osso, ma farò vedere allo spettatore come sta chi si ammala, che cosa pensa, come si sente".

La lavorazione del film inizierà ad aprile.

fonte: corriere.it 19 dicembre 2008

link nel sito:
anoressia
anoressia maschile
bulimia

Nessun commento: