11 agosto 2008

Verso un'altra alba

" cosa è stato non lo so, non so neanche cosa sarà, trascina e tira forte verso la nascita, verso un'altra alba questa specie d'amore..."

*****

" Se lei Contessa, vede ancora la vita dentro i limiti del naturale e del possibile, l'avverto che lei qua non comprenderà mai nulla. Noi siamo fuori di questi limiti, per grazia di Dio. A noi basta immaginare, e subito le immagini si fanno vive da sé. Basta che una cosa sia in noi ben viva, e si rappresenta da sé, per virtù spontanea della sua stessa vita. È il libero avvento d'ogni nascita necessaria. Al più al più, noi agevoliamo con qualche mezzo la nascita.

Quei fantocci là, per esempio. Se lo spirito dei personaggi ch'essi rappresentano s'incorpora in loro, lei vedrà quei fantocci muoversi e parlare. E il miracolo vero non sarà mai la rappresentazione, creda, sarà sempre la fantasia del poeta in cui quei personaggi son nati, vivi, così vivi che lei può vederli anche senza che ci siano corporalmente.

I GIGANTI DELLA MONTAGNA, di Luigi Pirandello

*****

... Uno dei fondamentali principi della psicoterapia dinamica riguarda la determinazione del paziente a mantenere lo status quo, e di opporsi ai tentativi del terapeuta di produrre consapevolezza e cambiamento. Tale atteggiamento assume il nome di ' resistenza '.

"La resistenza accompagna il trattamento a ogni passo; ogni singola associazione, ogni atto della persona in trattamento deve fare i conti con la resistenza, e rappresenta un compromesso tra le forze tendenti alla guarigione e quelle che si oppongono a essa"

Nessun commento: