8 luglio 2008

Essere donna

"... Oggi mi sono venute in mente tante cose, a volte la mente si affolla di ricordi e pensieri, a volte sembra che riposi di una quiete difficile da descrivere.
Tra questi pensieri, affioravano dei ricordi sbavati, non chiari ... mi sono resa conto di quante cose ho fatto, quante mi sono accadute, che ho quasi rimosso completamente, cose e persone che hanno fatto un salto nella mia vita e che sono state di nessuna importanza, come fanatsmi che ... chissà per quale motivo ad un certo punto, seppur poco limpidamente, riaffiorano...


In totale contrapposizione con quello che mi accade da un po' di anni a questa parte, mi sembra di aver iniziato a vivere da non piu' di qualche anno, che ancora si puo' contare sulle dita di
una mano..

All'inizio tutto è stato troppo significativo, magari enfatico, eccitato, completamente trasfigurato dal feroce desiderio che avevo di avere quelle cose, quelle amicizie, quegli amori.

Credevo di aver ritrovato tante cose che mi ero persa da qualche parte e che finalmente mi sembrava di riconoscere nuovamente in me.

Poi la delusione di capire che appunto le cose stavano così... era molta fantasia e poca realtà..

Chissà domani come sarà, cosa ancora stravolgerà il mio essere donna...

Ora è diventato davvero importante essere all'altezza di ciò che ho visto nei miei occhi, e negli occhi di chi mi ama, e mi sà amare davvero, con tutti i suoi difetti, agitati da mille burrasche, a volte uragani, che alla fine lasciano spazio a momenti di rara bellezza.

L'unione che sento con me stessa, con il mio corpo, con l'essere nuda e allo stesso tempo piena di colori, nessuno mai potrà capirlo se non chi mi vive, chi mi permette di essere così.

A lui vorrei donare solo momenti di benessere, voglio che sia felice, almeno per quello che dipende da me, e a volte non ci riesco, a volte mi viene la voglia di fuggire via, di scappare...lasciare tutto...

Che paura.. amare così..."

Nessun commento: