25 giugno 2008

Kurt Lewin

Kurt Lewin conseguì il Ph.D. a Berlino. Negli anni Trenta si trasferì negli Stati Uniti e insegnò a Cornell, ad Harvard e al Massachusetts Institute of Technology. Adattò un approccio ispirato alla fisica in un concetto che definì teoria dei campi.


Un campo è la totalità delle parti coesistenti mutualmente interdipendenti. Il comportamento diventa una funzione delle persone e del loro ambiente, che nell'insieme costituiscono lo spazio vitale.

Lo spazio vitale è un campo in flusso costante che ha valenze o necessità che richiedono una soddisfazione.

Lewin applicò la teoria dei campi ai gruppi: le dinamiche di gruppo sono l'interazione fra i membri di un gruppo, ciascuno dei quali è dipendente dagli altri. Il gruppo è in grado di esercitare una pressione su una persona in modo da indurla a modificare un comportamento, ma a sua volta la persona influenza il gruppo quando il cambiamento si realizza.

Nessun commento: