22 giugno 2008

Sintomi di astinenza da benzodiazepine

Il DSM-IV contiene un singolo elenco di criteri diagnostici per l'astinenza da qualsiasi sostanza sedativa, ipnotica e an­siolitica. Il medico può specificare "con alte­razioni percettive" se sono presenti illusioni, alterazioni del­la percezione o allucinazioni, ma il giudizio di realtà è con­servato. Due punti importanti da ricordare per quanto ri­guarda l'astinenza sono che anche le benzodiazepine sono associate a una sindrome da astinenza e che la sindrome da astinenza da barbiturici può essere pericolosa per la vita. L'astinenza da benzodiazepine può avere anche gravi com­plicanze mediche, quali crisi epilettiche.

La gravità dei sintomi di astinenza asso­ciati alle benzodiazepine varia enormemente a seconda del­la dose media e della durata dell'uso. Tuttavia, una sindro­me da astinenza lieve può far seguito anche a un uso da breve tempo di dosi relativamente basse.

Una sindrome d'astinenza significativa può verificarsi, con una certa pro­babilità, alla sospensione di dosaggi quali 40 mg al giorno per il diazepam, ad esempio, anche se 10-20 mg al giorno, assunti per un mese, possono anche scatenare una sindro­me d'astinenza quando il farmaco viene sospeso.

I sintomi d'astinenza insorgono generalmente due o tre giorni dopo la sospensione dell'uso, ma con i farmaci a lunga azione, quali il diazepam, la latenza prima dell'esordio può essere di cinque o sei giorni.

La sintomatologia comprende ansia, disforia, intolleranza per le luci intense e per i suoni forti, nausea, sudorazione, fascicolazioni muscolari e talvolta cri­si epilettiche (generalmente a dosaggi di 50 mg al giorno o più di diazepam).

Criteri diagnostici:
A. Cessazione (o riduzione) dell'assunzione di un sedativo, ipnotico o ansiolitico, il cui uso sia stato pesante e prolungato.

B. Due (o più) dei segni seguenti, che si sviluppano un periodo di tempo variabile da diverse ore ad alcuni giorni dopo che è stato soddisfatto il criterio A:

(1) iperattività autonomica (ad esempio, sudorazione o frequenza cardiaca superiore a 100)
(2) aumento del tremore alle mani
(3) insonnia
(4) nausea o vomito
(5) allucinazioni o illusioni transitorie visive, tattili o uditive
(6) agitazione psicomotoria
(7) ansia

C. I sintomi di cui al punto B. causano un disagio clinico significativo, oppure compromissione del funzionamento sociale o lavorativo.

vedi anche il post: ansiolitici benzodiazepine

Nessun commento: