7 novembre 2007

Istrionismo (Disturbo Istrionico)

Il disturbo istrionico di personalità è caratterizzato da comportamento colorito, drammatizzante ed estroverso in soggetti eneralmente eccitabili ed emotivi. Associata a questo quadro appariscente, tuttavia, vi è spesso un'incapacità di mantenere legami profondi e duraturi. (Leggi anche, nel sito, la pagina su: considerazioni generali sui disturbi della personalità).

Nel colloquio, i soggetti con disturbo istrionico di personalità sono generalmente cooperativi e desiderosi di fornire una storia dettagliata. Nelle loro conversazioni sono comuni gesti e puntualizzazioni drammatiche, fanno frequenti lapsus e il loro eloquio è colorito. È comune un'ostentazione affettiva, ma se spinti a riconoscere certi sentimenti (come rabbia, tristezza e desideri sessuali) possono rispondere con sorpresa, indignazione o rifiuto. I pazienti con disturbo istrionico di personalità mostrano in alto grado un comportamento di ricerca dell'attenzione; tendono a esagerare i propri pensieri e sentimenti, facendo sembrare ogni cosa più importante di quando non sia in realtà. Mostrano crisi di collera, lacrime e accuse se non sono al centro dell'attenzione o non ricevono apprezzamento o approvazione.

In entrambi i sessi è comune un comportamento seduttivo. Hanno comunemente fantasie sessuali su persone con cui sono in rapporto, ma sono incostanti nell'espressione verbale di queste fantasie e tendono a essere timidi o civettuoli più che sessualmente aggressivi. In realtà, i pazienti istrionici possono sffrire di disfunzioni sessuali. Hanno un bisogno senza fine di rassicurazione: possono mettere in atto i loro impulsi sessuali per confermare a se stessi di essere attraenti nei confronti dell'altro sesso. Tuttavia le loro relazioni tendono a essere superficiali e possono essere vanitosi, narcisisti e volubili.

Le principali difese degli individui con disturbo istrionico di personalità sono la repressione e la dissociazione. Di conseguenza, non sono consapevoli dei loro veri sentimenti e non sono in grado di spiegare le loro motivazioni. Sotto stress, presentano facilmente una compromissione del giudizio di realtà.

Per quanto attiene alla distinzione fra il disturbo istrionico di personalità e il disturbo borderline di personalità, questa è difficile: nel secondo sono più probabili i tentativi di suicidio, la diffusione dell'identità e gli episodi psicotici brevi. Benché nello stesso paziente possano essere diagnosticate entrambe le condizioni, il medico dovrebbe cercare di separarle. II disturbo di somatizzazione (sindrome di Briquet) può manifestarsi in associazione al disturbo istrionico di personalità.

Con l'età, i pazienti con disturbo istrionico di personalità tendono a mostrare meno sintomi, ma poiché mancano dell'energia che avevano da giovani, la differenza potrebbe essere più apparente che reale. I pazienti cercano sensazioni forti e possono mettersi nei guai con la legge, fare abuso di sostanze e agire in condizioni di promiscuità.

Psicoterapia: spesso i pazienti con disturbo istrionico di personalità non sono consapevoli dei loro veri sentimenti; pertanto, il chiarimento dei loro sentimenti interiori è un processo terapeutico importante. La psicoterapia individuale e di gruppo è probabilmente il trattamento di scelta nel disturbo istrionico di personalità.

francesco giubbolini, psicoterapeuta, siena

Nessun commento: