5 luglio 2007

Evoluzione degli attacchi di panico

Esiti a breve e a lungo termine degli attacchi di panico; molti studi si sono focalizzati sull'esito a lungo termine del DP.

Descrizioni retro­spettive fatte da individui visti in contesti clinici suggeriscono che il decorso della malattia è solitamente cronico, con remissioni e riacutizzazioni, nel caso che non si intervenga dal punto di vista terapeutico.
Alcuni individui possono avere brevi episodi separati da anni di remissione, altri possono avere una sintomatologia grave continua.

Studi specifici di follow-up confermano in generale la cronicità del DP, seb­bene con una grande varietà di possibili esiti (legati, appunto, all'eventualità o meno di una terapia.
In assenza di intervento terapeutico, dopo 5 anni di follow-up, solo il 10-12% dei pazienti è completamente guarito (assenza di sintomi e di trattamento).

L'esito a lungo termine mostra una grande variabilità ed il risultato più comune è quello intermedio di un soggetto che non sta molto male ma non è completamente guarito.

Tra i predittori presi in considerazione, solo la durata del disturbo prima del trattamen­to mostra una stretta relazione con l'esito: i pazienti trattati più precoce­mente sperimentano più frequentemente una guarigione completa o una remissione e riportano meno ricadute.

Nessun commento: