28 giugno 2007

Come il mare che va


Col suo sciabordio culla,
ma non porta via,
la mia malinconia,
fissa, come le rocce,
in questo inquieto presente.

Ma il mio amore mi spia...
...e mi vede e mi sente
anche dove non sono.

Mi dice che in parte mi ama
e in parte non sa;
come il mare che va,
ricordi non ha
che non tornino a riva.

3 commenti:

Anonymous ha detto...

Oggi avrei voglia solo di piangere.
Vorrei tanto, con il solo schiocco delle dita, far sparire tutto intorno a me. Anzi, per essere più precisi, sono Io che vorrei sparire, liquefarmi, sbriciolarmi, disintecrarmi.Per finire nel dimenticatoio del mondo.

Anonymous ha detto...

ciao anonimo,
quando abbiamo toccato il fondo piano piano cominciamo a risalire
con affetto
Anna

valentina ha detto...

...la mia vita come un mare in tempesta aveva sepolto
quell'affetto fragile, sfuggente
che aveva cercato le mie carezze.
Come il mare restituisce i suoi tesori nascosti ecco tornare quella dolce figura dal fondale dei miei ricordi. Dopo tanto tempo siamo qui ma la paura delle parole è come un mare che ancora ci divide. Vorrei sapergli dire "ti voglio bene"