15 aprile 2007

Niente come prima


... e per essere condannati all'amore eterno si deve succhiare, una volta morsi, il sangue stesso del vampiro ...

e niente dopo, sarà mai più come prima ...

e inizia, per necessità, una ricerca.

5 commenti:

Valentina ha detto...

Niente sara' mai come prima...e' verissimo...mi e' successo recentemente di aprire una finestra chiusa da tanto tempo,e di sentire un vuoto mai sentito prima ,qualcosa di vecchio se ne e' andato . E' stato come perdere una unita' di misura e il primo impatto e' di smarrimento totale.
Sono felice che si sia aperta quella finestra.Adesso le sue ante stanno sbattendo rumorose a comando del vento che ha frantumato quei vetri anneriti da quel buio sterile.
Non si puo' dire di stare davanti ad una finestra se non si vede il cielo .

anna ha detto...

A volte quello che se ne va è la polvere con la quale per anni abbiamo ricoperto i nostri affetti.
Se riusciamo a vedere il cielo è perché il cielo è dentro di noi.
E arriva il momento di amare...

marina ha detto...

poi è ... come ... rinascere ... mentre le lacrime si trasformano in gioia quando alzo lo sguardo ... sembri quasi assorto sulla linea del mio collo, ma ... incontrando i miei occhi disegni con un sorriso una curva ...
Stanotte, nel cielo, sembrava ci fossero più stelle ... forse erano sorrisi.

Anonymous ha detto...

Sono sempre Valentina ,ho notato una cosa che mi ha fatto sorridere .. le iniziali dei nostri nomi hanno formato la sigla VAM .... mi sa' che siamo state morse per davvero da un vampiro! eheheh!

Come è nobile chi, col cuore triste, vuol cantare ugualmente un canto felice, tra cuori felici .
K .Gibran

Oggi mi sento cosi'...

marina ha detto...

Cascate di immagini e ricordi, poi all'improvviso nel sogno qualcuno mi dice che: "la tua lettera arriverà a chi già è innamorato di te". E mi è venuto in mente l'amore di controtransfert, che, se esiste prima del transfert, non potrà essere distrutto dalle altrui negazioni e annullamenti.