27 marzo 2007

L'amore non si racconta, l'amore si fa


E’ difficile rendere l’idea di una trasformazione radicale a chi un’idea non ce l’ha, neppure pallida; è difficile spiegare un processo trasformativo... né io sono disposta a farlo perché facendolo compio un’operazione intellettuale e, pertanto, riduttiva che mi porta nella direzione esattamente contraria a quella dove desidero andare. L’amore non si racconta, l’amore si fa per cui trovare una risposta bella, chiara, semplice, breve, utile solo a soddisfare le brame di certezza, di comprensione e di tempi brevi, toglie valore all’esperienza affettiva.

francesca

1 commento:

Anonymous ha detto...

io l'amore l'ho idealizzato, non riesco più a viverlo,
tante belle parole che si perdono al vento
Anna